400 COLPI

educare alla libertà nelle difficoltà della globalizzazionene INTERVISTE, RECENSIONI, FRAMMENTI, COMMENTI

4 passi avanti con gli schermi

Pubblichiamo la traduzione italiana della campagna “4 passi avanti con gli schermi”, ideata da Sabine Duflo, divulgata dalle rete delle associazioni francesi di sensibilizzazione agli schermi e pubblicata dal sito del ministero della famiglia francese. Sono 4 consigli pratici da attuare in tutte le famiglie affinché i genitori si sentano più responsabili e facciamo qualcosa anziché lamentarsi e colpevolizzare i propri figli.

Lo schermo fa parte della vita quotidiana: lavoro, casa, divertimenti … Il bambino vi si confronta fin dalla più tenera età. Ci passa un tempo sempre più lungo. Ecco qualche consiglio che permetterà al vostro bambino o bambina di appropriarsi dello schermo senza esserne catturata.

Dépliant-4 passi avanti

Si tratta di quattro NO, che sono quattro passi avanti per dare il tempo al vostro bambino di mettere in funzione tutto ciò che è necessario per avvicinarsi agli schermi.

I quattro passi avanti sono:

  1. Evitare gli schermi di mattina
  2. Evitare gli schermi durante i pasti
  3. Evitare gli schermi prima di addormentarsi
  4. Evitare gli schermi nella camera del bambino

 

1 Evitare gli schermi (televisione, DVD…) di mattina

* Gli schermi (TV, videogiochi) catturano l’attenzione. L’attenzione è essenziale per l’apprendimento scolastico. Gli schermi sovra-stimolano l’attenzione non volontaria. Il bambino è catturato dagli stimoli visivi e sonori ultrarapidi che si susseguono sullo schermo. La sua attenzione si esaurisce però nel giro di 15 minuti. Il bambino che guarda degli schermi al mattino affatica il suo sistema di attenzione prima di arrivare in classe. Pertanto un bambino che ha un affaticamento di attenzione, sarà un bambino che si muove, che parla, che fa cadere gli oggetti… e che non riesce a concentrarsi!

* Questo meccanismo frena lo sviluppo della sua attenzione volontaria, che è richiesta per il lavoro scolastico. Pertanto i risultati scolastici possono precipitare.

2 Evitare gli schermi durante i pasti

* La televisione accesa durante i pasti familiari impedisce a vostro figlio di parlarvi e voi gli parlerete di meno. Un/a bambino/a che cresce con la televisione accesa in continuazione acquisisce un vocabolario più povero, una lingua meno ricca. Con i bambini di età compresa tra i 15 mesi e i quattro anni, due ore di televisione quotidiana triplicano le possibilità di avere dei ritardi di sviluppo del linguaggio.

* Il contenuto ansiogeno di certe programmi (in particolare il telegiornale) ha delle ripercussioni sul comportamento e la gestione delle emozioni del bambino, anche se è troppo piccolo per capirlo. Spiegare non modifica le emozioni.

sedia-schermo3

3 Evitare gli schermi prima di dormire

* Il sonno che si forma con le ultime immagine percepite sarà di minore qualità perché l’immagine in movimento, anche semplice, non è una attività calmante per il cervello del bambino. E’ troppo stimolante dal punto di vista emozionale.

* Lo schermo diffonde una luce blu (LED) che inibisce la melatonina, ormone che regola il sonno, impedendo al bambino di dormire naturalmente.

images4pas

4 Evitare gli schermi in camera del bambino

* La presenza di uno schermo nella camera del bambino diminuisce il tempo di sonno.

* Con la televisione, il computer, il tablet… nella camera del bambino, i genitori non hanno la possibilità di controllare quello che il bambino guarda. Se gli vietano di guardare dei contenuti inadatti, gli conferiscono una responsabilità troppo grande.

* Senza schermi in camera sua, il bambino impara a sviluppare competenze essenziali: attività senso-motorie, giochi di imitazione, giochi simbolici, grafismi, tutte attività essenziali per sviluppare il pensiero, l’attenzione, la socializzazione.

Ultimo consiglio: RISPETTARE I LIMITI DI ETÀ

Il bambino impara… per imitazione. Se è esposto a dei contenuti inadatti, cioè violenti e pornografici, queste immagini produrranno un effetto traumatico ed eccitante. Può sviluppare una appetenza per questo tipo di contenuti e talvolta cercare di riprodurli. L’immagine violenta “manipola” il cervello emozionale del bambino. Il discorso secondario del genitore o la sua presenza di fianco durante la visione di un film non diminuiscono il carico emozionale dell’immagine e il suo potere sul bambino.

Predisporre questi quattro momenti senza schermi a partire da oggi significa prendersi cura del vostro bambino o della vostra bambina in modo che sviluppi meglio:

  • il suo linguaggio
  • il suo pensiero
  • la sua immaginazione
  • la sua capacità di stare da solo
  • la sua autonomia
  • la capacità di distinguere il reale dal virtuale

Dépliant-4 passi avanti

 


LA CAMPAGNA E’ STATA IDEATA DA SABINE DUFLO

familles-femmes-gouv-fr-new

DIFFUSA DAL MINISTERE DE LA FAMILLE

tradotta in italiano da 400colpi.net è a disposizione

di tutte le persone e organizzazioni che vogliono contribuire a diffonderla.

PUOI TROVARE LA CAMPAGNA “4 PAS POUR AVANCER” SUL SITO DELL’ORGANIZZAZIONE FRANCESE CHE SENSIBILIZZA ALL’USO DEGLI SCHERMI

Qui trovi altri post di 400 COLPI sull’educazione ai media, sul tempo-schermo, l’intervista all’ideatrice della campagna

Guarda il video in francese

Annunci

Un commento su “4 passi avanti con gli schermi

  1. “Da secoli i genitori sanno che non si possono educare in un solo colpo i bambini. Anche quando picchiare i bambini era considerato educativo, bisognava ripeterlo spesso. Da secoli anche gli insegnanti sanno che non si educano i bambini in un colpo solo. Ma bisogna ripeterlo. Da qualche anno si sa che si può educare il proprio cane senza picchiarlo e senza minacciarlo. Dall’inizio del XXI secolo sappiamo che l’attenzione dei bambini è diventata merce per i professionisti dell’industria digitale. Costantando i danni provocati da questa industria una professionista ha proposto a genitori e insegnanti di crescere passo dopo passo. Questo approccio senza violenza ha varcato le Alpi e si offre adesso a genitori e insegnanti italiani! Crescere passo dopo passo in un ambiente digitale invasivo. Se vuoi puoi modificarlo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 febbraio 2018 da in educare ai media con tag , , , , , , , , .

Navigazione

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Categorie

Articoli Recenti

Follow 400 COLPI on WordPress.com

NEL MESE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: