400 COLPI

educare alla libertà nelle difficoltà della globalizzazionene INTERVISTE, RECENSIONI, FRAMMENTI, COMMENTI

Elogio dell’educazione lenta

Zavalloni presentava così il libro Elogio dell’educazione lenta di Joan Domènech Francesch: “Un testo che nasce dalla sua pratica di maestro, dalla sua esperienza didattica. Joan definisce i 15 principi per una educazione lenta e poi snocciola 50 idee per ‘decelerare’ il tempo. Esempi concreti, suggerimenti offerti alle scuole e alle famiglie. Joan rilancia più volte il suggerimento di Maurice Holt ‘è ora di cominciare il movimento della scuola lenta’.”

Alla cultura dell’accelerazione, della frammentazione e del presente, l’autore contrappone e propone una visione e un compito diversi per la pedagogia del futuro: quello della lentezza. Lentezza che a ben vedere è la vocazione intima della pedagogia.

Ecco i 15 principi proposti dall’autore:zavalloni3

  1. L’educazione è un’attività lenta
  2. Le attività educativa debbono definire il proprio tempo e non viceversa
  3. In educazione meno significa più
  4. L’educazione è un processo qualitativo
  5. Il tempo educativo è globale e interrelazionato
  6. La costruzione di un processo educativo deve essere sostenibile
  7. Ogni persona ha bisogno del proprio tempo di apprendimento
  8. Ogni apprendimento deve realizzarsi nel momento giusto
  9. Per riuscire a sfruttare meglio il tempo è necessario priorizzare e definire le finalità dell’educazione
  10. L’educazione richiede tempo senza tempo
  11. Bisogna restituire tempo all’infanzia
  12. Dobbiamo ripensare il tempo delle relazioni tra adulti e bambini
  13. Il tempo degli educatori deve essere ridefinito
  14. La scuola deve educare il tempo
  15. L’educazione lenta fa parte del rinnovamento pedagogico

A chi svolge lavoro educativo chiede:

“L’attività ha definito il tempo, o al contrario, il tempo era già stato definito e ha condizionato l’attività?”

“Fai una lista di attività educative delle quali potresti prescindere perché non apportano alcun apprendimento significativo. Calcola quanto tempo puoi liberare se decidi di non realizzarle.”

lumacaFare meno e meglio perché tanto, prima, in fretta sono sinonimi di superficialità e l’apprendimento ha bisogno di profondità per essere significativo.

Tante idee, in quello che è tra i migliori libri sull’educazione lenta usciti negli ultimi 10 anni: inoltre anche 25 spunti per la scuola e 25 per le famiglie.


Joan Domènech Francesch, maestro e direttore della Scuola Pubblica Fructuós Gelabert Elogiodellaeducazionelentadi Barcellona. Membro della Federación de Movimientos de Renovación Pedagógica de Cataluña y de la Coordinación de Escuelas 0-12. Autore di numerosi articoli per riviste pedagogiche. Le sue pubblicazione vogliono essere riflessioni sull’educazione dal punto di vista della scuola, con lo sguardo rivolto all’aula e ai processi di miglioramento della scuola pubblica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 aprile 2017 da in decrescita, globalizzazione con tag , , , , , , , .

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Categorie

Follow 400 COLPI on WordPress.com

NEL MESE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: