Le maschere dell’infanzia

Cosa è l’infanzia? Cosa non è? Ogni cultura e ogni periodo storico se ne è fatta una idea che ha finito poi con il diventare una norma di riferimento. Che ruolo ha l’infanzia nell’ideologia globale? Cosa evoca questa immagine di perfezione e purezza e che idea abbiamo oggi? Da dove proviene? Perché questa confusione tra gioco e divertimento e perché questa ansia di dover sempre far divertire i nostri bambini e bambine?

Non sarebbe meglio distinguere il gioco dal divertimento? Il divertimento è forse più un bisogno dei genitori che di bambini/e? Forse “sono troppi gli adulti che vogliono costringerli a divertirsi: loro (i bambini e le bambine) preferiscono giocare.” BenzoniGrazie alle riflessioni che provengono dalla sua esperienza lavorativa da neuropsichiatra infantile, Stefano Benzoni, autore del libro L’infanzia non è un gioco, paradossi e ipocrisie dei genitori di oggi, sostiene che “non c’è da stupirsi che un macaco che si sveglia ogni mattina su un ramo pieno di banane diventi poco curioso, ingordo e molto probabilmente obeso”. E’ questa la metafora giusta della condizione dell’infanzia di oggi nei paesi ricchi?

ASCOLTA L’INTERVISTA COMPLETA A STEFANO BENZONI

L’infanzia è associata a tanti compromessi, rappresentazioni ideali ma come ci occupiamo pubblicamente e privatamente condensa molte contraddizioni. Ciò che ci sembra intonso, puro, è forse funzionale ad altro. Perché siamo di fronte a un carnevale tutta la vita? Come si può interpretare questa nuova festa globale dell’infanzia che è Halloween? Quali sono le nuove psicopatolgie infantili che si sono sviluppate negli ultimi anni? Sono legate alla accelerazione e alle nuove tecnologie informatiche? E cosa sta realmente cambiando nell’infanzia?

Pubblicato da Simone Lanza

Sono nato nel 1971 a Milano, ma ho avuto la fortuna di scegliere di migrare e finora ho cambiato 18 dimore. Vivo con S. che ha messo al mondo A. e insieme riempono la mia vita di gioia e rendono le fatiche più leggere. Lavoro attualmente come maestro elementare presso la scuola all’aperto Cesari (Niguarda, Milano). Conduco la trasmissione radio 400 COLPI su RBE. Ho lavorato nella cooperazione sociale come direttore di cooperativa, responsabile del personale e responsabile economico-finanziario. Dal 2001 al 2005 sono stato vicedirettore del centro ecumenico di Agape. Dopo la laurea in filosofia a Urbino nel 1998, avevo conseguito il master in cooperazione e sviluppo a Pavia e quello di management delle imprese sociali a Torino; recentemente ho conseguito anche la laurea di scienza della formazione a Torino. Nella cooperazione internazionale avevo lavorato in Chiapas e, in Italia, nell’ambito della formazione di cooperanti. Ho pubblicato qualche articolo di carattere antropologico, etico e politico. Ho collaborato con gruppi di appoggio zapatisti e di solidarietà con i migranti; ho organizzato seminari e conferenze su diversi temi legati alla globalizzazione e all’educazione, insomma ho contribuito e continuerò a contribuire alla circolazione e contaminazione di idee per costruire un mondo con meno ingiustizie sul pianeta terra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: