Coppie e famiglie: non è una questione di natura

Quali sono le nuove coppie e le nuove famiglie? Perché non si può parlare di famiglia naturale? Cosa ci insegnano le scienze antropologiche e sociologiche sulle diverse forme di famiglia? Le metamorfosi della famiglia postmoderna vedono sempre più coppie non basate 220px-Chiara_Saraceno_-_Trentosul matrimonio, anzi il matrimonio diventa rito di conferma. L’analisi storica ci porta a riconoscere che famiglia e coppia sono tra le istituzioni più soggette a regolazioni sociali. È la società che definisce infatti quali dei rapporti di coppia e di generazione siano legittimi eticamente e giuridicamente. Fino a poco tempo fa legittimi erano i figli non naturali e naturali erano quelli fuori dal matrimonio. Nelle diverse culture le definizioni di famiglia cambiano, cambiano i diritti e doveri di famiglia. Concorrono anche i mutamenti demografici e la rivoluzione femminista. Le migrazioni trasportano nel globo le differenze culturali di intendere la famiglia, i rapporti di coppia e di generazione. Anche l’aumento delle coppie di fatto e la richiesta degli omosessuali di vedersi riconosciute le proprie unioni stanno concorrendo alla completa metamorfosi della famiglia postmoderna e di conseguenza dei ruoli parentali, così come le possibilità date dalle tecniche di fecondazione assistita che, come le adozioni, aprono ulteriormente la distanza tra generazione ed educazione, genitori desideranti ed effettivi e genitori biologici. Il matrimonio non è più un destino.coppiefamiglie


ASCOLTA L’INTERVISTA SU RBE:

Prima parte

Seconda parte

Intervista completa

Pubblicato da Simone Lanza

Sono nato nel 1971 a Milano, ma ho avuto la fortuna di scegliere di migrare e finora ho cambiato 18 dimore. Vivo con S. che ha messo al mondo A. e insieme riempono la mia vita di gioia e rendono le fatiche più leggere. Lavoro attualmente come maestro elementare presso la scuola all’aperto Cesari (Niguarda, Milano). Conduco la trasmissione radio 400 COLPI su RBE. Ho lavorato nella cooperazione sociale come direttore di cooperativa, responsabile del personale e responsabile economico-finanziario. Dal 2001 al 2005 sono stato vicedirettore del centro ecumenico di Agape. Dopo la laurea in filosofia a Urbino nel 1998, avevo conseguito il master in cooperazione e sviluppo a Pavia e quello di management delle imprese sociali a Torino; recentemente ho conseguito anche la laurea di scienza della formazione a Torino. Nella cooperazione internazionale avevo lavorato in Chiapas e, in Italia, nell’ambito della formazione di cooperanti. Ho pubblicato qualche articolo di carattere antropologico, etico e politico. Ho collaborato con gruppi di appoggio zapatisti e di solidarietà con i migranti; ho organizzato seminari e conferenze su diversi temi legati alla globalizzazione e all’educazione, insomma ho contribuito e continuerò a contribuire alla circolazione e contaminazione di idee per costruire un mondo con meno ingiustizie sul pianeta terra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: